Salta al contenuto

Supergangillo Story

Non posso dire: “C’era una volta”, magari!

C’è oggi un mostro invisibile che si dà da fare senza sosta per dare il peggio di sé.

Questo mostro si chiama “Profitto”.

Non sai cosa sia? È bello che tu non lo sappia, vuol dire che non lo hai incontrato mai.

Ti auguro di non farlo anche quando sarai grande, ma ci credo poco.

Prima o poi ce lo troviamo davanti e allora ci vogliono armi da supereroe.

No, non si possono comprare, ce le dobbiamo costruire da soli e ci vuole un supereroe per farlo bene.

Si, posso darti qualche dritta per imparare, ma il grosso lo dovrai fare tu.

Come lo riconosci?

Non ha un costume bello come il tuo con il mantello blu, gli stivali per saltare in alto o la spada degli eroi, non ha neanche un elmo.

Di solito è vestito bene, ma un po’ da vecchio, con camicia e cravatta.

Ha la faccia grigia e suda sempre. Le sue mani sembrano palle di bostik, un po’ come le tue, quando non ti va di lavartele.

Ridi? Birbante!

I supereroi sono puliti e non appiccicosi di marmellata come te.

Ora che ti sei lavato le zampe, ti racconterò qualcosa di Profitto.

Lui non ha mai abbastanza, gli sembra sempre di aver bisogno di qualcosa di più e se la prende, non importa che sia tua o di qualche altro.

Ha la voce piagnucolosa o parla a macchinetta con frasi fatte.

Non le ascoltare!

Non dicono nulla!

Quando te ne accorgi, prendi la spada laser e bruciagli le dita. Se insiste, brucia anche il suo grosso sedere e, quando cadrà per terra, portagli via il portafogli.

NO!

Non ti puoi tenere i soldi, donali alla Caritas o a Medici senza Frontiere, i soldi rubati da Profitto dovrebbero servire ad aiutare le persone, non a farle stare male.

Profitto sarà furioso, perciò sta attento e prendi anche lo scudo magico.

Lui cercherà di colpirti, ma le botte rimbalzeranno e gli cadranno addosso. dici che un po’ ti dispiace per lui?

Hai ragione eroe, fa anche un po’ pena uno così, oltre che rabbia e schifo, ma tu sei un supereroe buono, perciò puoi provare a ricordargli come era da piccolo, prima di diventare una carogna.

Forse, visto che è una favola, capirà e la smetterà, però, piccolo grande eroe, non ci sperare troppo e resta di guardia.

L’ immagine è stata creata dai grafici di a.l.a.

Manolia Gregori

Published inBlogPronti attenti blog

4 Comments

  1. Giorgio Pini Giorgio Pini

    Questo mostro “Profitto” mi piace. No, ma che dico, ti confondo le idee, mio caro supereroe. “Profitto” non scherza, è quello che provoca incidenti sul lavoro, fa deragliare i treni, tappa gli estuari dei fiumi e dei fossi col cemento, specula sulla salute dei bambini… Non mi piace il mostro “Profitto”, mi fa orrore. Mi piace l’immagine del Signor “Profitto” con le mani unte. Mi piace la lotta contro il “Profitto”. Caro bimbo supereroe non farti ammaliare dal Signor Profitto e dalla sua mogliettina “Pubblicità”.

  2. Arturo falaschi Arturo falaschi

    Il profitto non nasce grande. Dapprima è piccolo, poi cresce. Anzi, è piccolissimo, quasi invisibile. Insignificante, come quello che fanno i consociati autori di ALA quando vendono i loro scritti, frutto del lavoro volontario comune, incassando il 40% di sconto usufruito.

  3. sandro marchiori sandro marchiori

    Mi hai ricordato il mio rapporto con i soldi. Sono sempre convinto che le cose migliori e più utili sono quelle che fai gratis,

    Sandro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *